Scapece di melanzane per Mystery Basket




20 luglio 2017

Ciao a tutti. Ho passato il testimone del MYSTERY BASKET, il contest itinerante inventato da LINDA,  alla mia cara amica SILVIA che ha confezionato un cestino molto interessante. 
Ecco gli ingredienti che ha scelto: 

 
Pomodori (anche secchi)
Zucchine  
Albicocche  
Melanzane  
Basilico  
Pollo  
Riso (anche in farina)
Ricotta  
Uva passa  
Mandorle





Ed ecco la mia prima ricetta!




SCAPECE DI MELANZANE VIOLETTE       

2 melanzane violette
200 ml di passata di pomodoro
80 g di caciocavallo
1 cipolla piccola
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaio di uvetta
qualche foglia di basilico
olio, sale

Mettete l'uvetta a bagno in acqua tiepida. Affettate la cipolla e fatela appassire in poco olio, quindi unite la passata e proseguite la cottura per circa 20 minuti. Tagliate le melanzane a tocchetti e friggetele in abbondante olio, quindi scolatele e unitele al sugo con l'uvetta strizzata. Cuocete ancora 5 minuti, regolate il sale, aggiungete le foglie di basilico tritate e sfumate con l'aceto. Disponete in una pirofila, coprite con il caciocavallo ridotto a lamelle sottili, quindi infornate a 180° per 10 minuti. Servite tiepido.




Se volete partecipare, avete tempo fino al 28 agosto! Un abbraccio a presto 😊

Il menù arcobaleno




19 luglio 2017

Buongiorno a tutti, IDEA MENU' oggi è variamente colorato e vuole mettervi tutta l'allegria possibile in vista delle vacanze  😎⛱🌄


Ecco cosa vi proponiamo:


L'antipasto è da Sabrina: aspic di melone con chantilly di prosciutto (arancione)

Il primo è qui: pappa al pomodoro (rosso)  

Il secondo è da Consuelo: verdure grigliate con salsa allo yogurt, menta e miele di timo (bianco)
   
Il dolce è da Elisabetta:  semifreddo alle pesche ed erba cedrina (giallo)

La 5a portata è da Linda: panini al basilico  (verde)






E veniamo alla pappa al pomodoro. E' un primo molto stuzzicante che in questa stagione, con i pomodori freschi di orto, è gustosissimo; si consuma a temperatura ambiente, magari offerto nei bicchieri anche per una cena in piedi.
Durante l'inverno potete usare i pomodori pelati in lattina e consumare la pappa ben calda.


 
PAPPA AL POMODORO (6 p)      

500 g di pane toscano raffermo
500 g di pomodori perini
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di basilico
½ cipolla rossa
1 gamba di sedano
1 carota
olio, sale

Affettate il pane e mettetelo a bagno in acqua fredda. Tuffate i pomodori in acqua bollente per qualche minuto, quindi raffreddateli sotto l'acqua, pelateli e passateli al passaverdure. Fate un battuto con cipolla, carota e sedano e soffriggetelo nell’olio, unitevi poi i pomodori passati, facendo cuocere per 15 minuti. Strizzate bene il pane e unitelo al pomodoro, fate cuocere ancora 10 minuti. Tritate l’aglio e aggiungetelo alla pappa con qualche foglia di basilico sminuzzato. A fuoco spento unite a piacere un po’ d’olio, mescolate e lasciate riposare a temperatura ambiente prima di servire. Se asciugasse troppo durante la cottura, unite del brodo vegetale poco alla volta.
 


   

Torniamo ancora il 2 agosto: vi aspettiamo!

Al km 0: fiere e sagre




14 luglio 2017


Buongiorno a tutti, eccoci ad un altro appuntamento con Al km 0, dedicato a fiere e sagre. Con noi in questo mese ci sarà CINZIA con le sue gustose ricette!





La colazione è qui: sagra della focaccia a Lavagna 
Il pranzo è da Consuelo: cous cous alla curcuma con verdure estive 
La cena è da Cinzia: grigliata e spiedini: un barbecue perfetto 


Per la mia colazione vi porto a fare un giro in una bellissima cittadina della Riviera di Levante, Lavagna. Qui ogni estate si celebra la sagra della focaccia, quest'anno ci sarà ad agosto, l'1 e il 2. 


immagini dal web


Non ho indicato un qualcosa di particolare per la colazione perché potete trovare molte cose stuzzicanti dolci e salate. Ad esempio la focaccia di granoturco o quella con il formaggio o la torta della nonna che ho già pubblicato, oppure i buonissimi cobeletti che trovate sul blog dei miei amici Luca e Monica.
Non stupitevi della focaccia mangiata a colazione, provate a pucciarla nel caffellatte e sentirete che bontà. Allora passo alla ricetta così come mi è stata insegnata da DONATELLA, la mia maestra di "Chef per caso". Oggi si va di focaccia con la salvia.




FOCACCIA CON LA SALVIA    

150 g di farina 00
150 g di farina 0
15 g di lievito di birra
6 g di zucchero
6 g di sale fino
30 g di olio
3-4 rametti di salvia
olio e sale grosso per condire

Sciogliete il lievito in 150 g di acqua tiepida. Riunite tutti gli ingredienti nell'impastatrice e impastate per una decina di minuti. Aggiungete le foglie di salvia tritate e mescolate ancora 3-4 minuti. Prelevate l'impasto e mettetelo al centro della placca rivestita di carta forno. Coprite con la pellicola e fate lievitare per 30 minuti. Trascorso questo tempo allargate l'impasto sulla placca, prendendolo da sotto e tirandolo verso i bordi; schiacciatelo con la punta delle dita facendo dei “buchi”, cospargete con sale grosso e condite con un'emulsione preparata mescolando 2 parti d'acqua e 3 di olio. Fate lievitare altri 30 minuti. Quindi infornate a 220°C per 14-15 minuti. Quando la focaccia è pronta, spennellatela con olio, sollevatela dalla placca e fatela raffreddare.


Alla prossima amici, torniamo il 28 luglio!

Quanti modi di fare e rifare i panzerotti pugliesi




9 luglio 2017

Buongiorno a tutti, eccoci all'ultimo appuntamento con la CUOCHINA prima delle vacanze estive. Con le ragazze dei quanti, nella bella cucina della nostra carissima Cuochina, abbiamo preparato i panzerotti pugliesi.
La ricetta originale è QUI. Ma come al solito ho cambiato un po' le carte in tavola perché cerco di evitare il fritto e dovendo cuocere in forno, ho preferito usare la pasta matta come contenitore! Allora ecco cosa ho prodotto.




PANZEROTTI PUGLIESI

300 g di farina 00 
3 cucchiai d'olio
150 cc di acqua
6 g di sale

100 g di fegatini di pollo
50 g di prosciutto cotto
1 cipollotto rosso di Tropea
2 acciughe sott'olio
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1 cucchiaio di Martini dry
1 manciata di capperi sotto sale
100 g di ricotta
olio, sale

Preparate la pasta matta mescolando tutti gli ingredienti. Quando avrete ottenuto un impasto morbido, fate una palla e mettetela a riposare sotto una pentola nella quale avrete portato l’acqua a bollore, la pentola sarà caldissima e girata sulla pasta la renderà morbida e  permetterà di tirarla sottile sottile. Nel frattempo pulite i fegatini, tagliateli a pezzetti e metteteli a rosolare con il cipollotto tritato e 1 cucchiaio d'olio. Quando saranno coloriti, unite il prosciutto tagliato a listerelle e bagnate con il Martini. Fate evaporare, quindi unite le acciughe spezzettate e il concentrato sciolto in poca acqua tiepida. Portate a cottura. Passate tutto al mixer, unendo anche i capperi. Poi versate in una terrina e mescolate alla ricotta. Regolate il sale.
Tirate la pasta sottile e dividetela in 16 quadrati. Ungeteli leggermente e sovrapponeteli con le parti unte a contatto, in modo da averne 8. Riempite con l'impasto preparato e chiudete bene sigillando i bordi con la rotella dentellata. Disponete i fagottini, con l'apertura verso il basso, in una teglia foderata di carta forno e fate cuocere a 180° per 20-25 minuti. Dovranno dorare bene e gonfiarsi.




Grazie a tutte le amiche dei quanti, ad Anna e Ornella soprattutto, e alla nostra impareggiabile Cuochina.




Torniamo il 10 settembre, quando cucineremo il pollo in fricassea.
Buone vacanze a tutti 😎